sabato 15 febbraio 2014

Dopo l'estate

Insomma, alla fine la medicina allopatica a Dario serve a niente. Giusto gli esami del sangue una/due volte all'anno. Detto da un super professore.
Oggi leggevo che nel programma di quel genio di Renzi c'è l'abolizione del contante. In ottobre, la sua (pare) ministra dell'economia, la principessina rossa Reichlin, ha scritto che in Italia c'è troppo risparmio privato. Se due più due fa quattro la banda del buco sta per far scattare un bel prelievo forzoso dai conti correnti degli italiani.
L'INPS è alle assi. Gli avvoltoi stranieri, con la complicità del governo, stanno per buttarsi sul poco che resta ancora nel paese (venderanno tutto, vedrete, non a caso sta risalendo a galla Prodi, il grande "svenditore"). La FIAT se ne va. Non che sia una perdita, è costata sangue agli italiani, ce la siamo ricomprata tre volte con tutte le sovvenzioni che il governo italiano le ha dato (sovvenzioni estorte agli italiani con le tasse), ma è un segnale forte e chiaro che oramai non c'è quasi più nulla da rubare. Ci lasciano al nostro destino e si mettono in salvo.
La vedo nera. Nerissima.
Così stiamo ripreparandoci alla partenza. Stavolta sarà complicata, dovremo pensare bene a come organizzarla visto che tutte le nostre cose sono lontanissime. In Spagna.
Sarà una partenza che prevede ritorni frequenti in Italia, vuoi per rivedere gli amici, vuoi per lavoro, vuoi per fare provvista di cibarie indispensabili per la dieta di Dario, quindi non sarà così tosta, questa nuova partenza.

20 commenti:

Tina McGoldrick ha detto...

Anche io la vedo nera. Ci toglieranno pure gli organi? Ci e' rimasto poco da dare.
Oggi in Sardegna si vota per le Regionali e vedrai...chi ha causato la rovina della regione sara' rieletto.

Niki Leone ha detto...

@ TIna McGoldrick, auguro alla Sardegna di liberarsi presto dal giogo centralista! Tanti piccoli stati, questa è la soluzione per vivere bene e con molta libertà!

lory ha detto...

Non ho mai commentato ma ti leggo da diverso tempo ma dopo le ultime cose che hai scritto mi chiedo perché sei tornata in Italia. Io penso che il nostro paese abbia bisogno di persone positive.mper quanto riguarda il contante io penso che per combattere l'evasione fiscale (un cancro nel nostro paese) vada assolutamente limitato l'uso del contante. Nei paesi più avanzati del nostro (Francia, Inghilterra ,Germania la stessa Spagna) il contante non è così presente come da noi. Per cambiare l'Italia bisognerebbe cambiare gli italiani e qui il discorso sarebbe lunghissimo! Comunque vi
faccio i miei migliori auguri per tutto

lory ha detto...

Non ho mai commentato ma ti leggo da diverso tempo ma dopo le ultime cose che hai scritto mi chiedo perché sei tornata in Italia. Io penso che il nostro paese abbia bisogno di persone positive.mper quanto riguarda il contante io penso che per combattere l'evasione fiscale (un cancro nel nostro paese) vada assolutamente limitato l'uso del contante. Nei paesi più avanzati del nostro (Francia, Inghilterra ,Germania la stessa Spagna) il contante non è così presente come da noi. Per cambiare l'Italia bisognerebbe cambiare gli italiani e qui il discorso sarebbe lunghissimo! Comunque vi
faccio i miei migliori auguri per tutto

Niki Leone ha detto...

@ lory mi chiedo
A) se leggi questo blog, perché è spiegato diffusamente che Dario ha avuto un'emorragia violentissima mentre eravamo di passaggio in Italia e siamo rimasti intrappolati dalla sua malattia, non pensavamo minimamente di tornare. O credi che mi sia divertita a girare per ospedali?
B) sei molto male informata (cosa leggi?) io in Spagna ci vivevo fino al 5 dicembre 2013 (non 20 anni fa) e ti garantisco che si usa soprattutto il contante, tra l'altro, avendo una giustizia pessima come la nostra, gli spagnoli accettano MOLTO mal volentieri gli assegni, perché se sono scoperti ci rimettono e basta. Hanno un nero molto più diffuso di noi, è endemico. Perfino gli operai vengono pagati in parte sotto banco.
3) non è chiudendo gli occhi che si risolvono i problemi, ma guardandoli ed affrontandoli. Non è essere negativi, è essere REALISTI
4) Sei vittima della propaganda, l'evasione fiscale che conta è quella che NON viene colpita da provvedimenti come eliminare il contante, che servono SOLO a permettere alle banche di creare moneta dal nulla (= generare impoverimento nel paese) e in caso di fallimento della banca i clienti NON potrebbero salvarsi in nessun caso, inoltre, come pare succederà secondo molte fonti autorevoli, il governo potrebbe derubare i cittadini senza problemi.
Concordo, per cambiare l'Italia andrebbero cambiati gli italiani, ma prima di tutto, andrebbero INFORMATI sul VERO stato delle cose. Ma molti, come te, non ci vogliono credere. E senza consapevolezza non può esserci cambiamento.

Niki Leone ha detto...

@ lory, un consiglio, non leggere questo blog. E' il blog di una persona negativa, una che meglio perderla che trovarla.
Vai a leggere qualche blog meno amante della libertà e dell'auto-responsabilità. Cerca qualcuno che non si espone come me, cerca qualcuno politicamente corretto.
Qui non troverai mai quello che cerchi.

lory ha detto...

Non credo di essere una persona disinformata, anzi. Probabilmente abbiamo una visione diversa di come affrontare la vita e risolvere i problemi. Per il mio carattere cerco sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto . Forse mi riterrai una povera illusa o peggio ma io preferisco affrontare la vita così e credimi anch'io ho avuto i miei dispiaceri e le mie traversie. Ti rinnovo i miei auguri per te e Dario perché possiate trovare un po' di tranquillità e di serenità.

Niki Leone ha detto...

@ Lory, sei disastrosamente male informata. In italiano è praticamente impossibile avere della buona informazione.
Dario ed io siamo sereni, la serenità si incrina solo quando pensiamo a cosa sta arrivando sulla testa della gente. Per noi non abbiamo grosse preoccupazioni. Male che vada ci possiamo ritirare in un monastero in Lahul, a me piacerebbe moltissimo (facendomi una stufa in camera). Se siamo ancora nel mondo è perché abbiamo preso un impegno e noi cerchiamo sempre di portare a termine gli impegni presi. Come questo blog. Esiste ancora perché, ovviamente non per te, ma per altre persone è di aiuto. Altrimenti sarebbe morto già da qualche anno.

lory ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
patrizia Astengo ha detto...

cara Niki,
ma quando le persone impareranno a rispettare le altrui idee e non salire in cattedra? Se non condivido quello che leggo o vedo cambio blog o canale. Questo possiamo ancora farlo!!!
Su tuo consiglio ultimamento leggo e seguo dibattiti di questo o quello, non ne posso più della loro arroganza e sicurezza di essere i prescelti. Invidio la vostra libertà di movimento.
continua così e fai bene a scremare i commenti che non seguono la logica del tuo blog.
un abbraccio patrizia

Niki Leone ha detto...

@ Patrizia Astengo, grazie! Anche per il fatto che ti stai tenendo aggiornata... più siamo a ragionare con la nostra testa e più abbiamo la possibilità di farcela di cambiare qualche cosa!

Ade ha detto...

Il mio compagno parla di vendere tutto ,che in questo periodo equivale a svendere, e trasferirsi in un altro paese.Ha il fondato terrore che i politici ci riducano in povertà.Però, a questo punto della mia vita, l'idea mi sconvolge un po'

Niki Leone ha detto...

@ Ade, secondo me ha ragione, ma dove pensate di andare?

Ade ha detto...

Parla della Spagna, Almeria.Se non fosse per la delinquenza , sempre in aumento,tornerei in kenya. Sono convinta anch'io, che in Italia, non abbiamo ancora toccato il fondo

Niki Leone ha detto...

@ Ade, in Spagna passate solo dalla padella alla brace. hanno varato una serie di leggi per strangolare gli stranieri (infatti è un fuggi fuggi di inglesi). NOn danno più l'assistenza sanitaria, se vuoi risiedere in Spagna DEVI fare un'assicurazione privata, in compenso ti tassano su qualsiasi rendita o possesso tu abbia all'estero. Mi spiego meglio. Sei straniero? hai beni (tipo che ne so, un garage, o delle azioni, o altro) o rendite (es pensione, stipendio, ecc.)) fuori dalla Spagna che superano il valore di 50.000€ su base annua? Paghi le tasse nel paese in cui hai azioni/proprietà/reddito E POI LE PAGHI ANCHE IN SPAGNA... E se ti beccano, multe per centinaia di migliaia di euro.

Ade ha detto...

Le tasse però sono molto più basse che in Italia e qui ci stanno massacrando. L'economia è ferma, i beni non producono ed il nostro denaro finisce nella tasche di politici ladroni. Comunque per me questo è un periodo di grande confusione e non sarei per nulla felice di andare in Spagna

Ade ha detto...

Anche in Italia paghi le tasse su beni che hai all'estero

Niki Leone ha detto...

@ Ade, non so per quanto sono messi malissimo anche in Spagna, sai che a me non risulta che in Italia ci sia la doppia tassazione? Mi devo informare.
Secondo me si deve uscire dalla UE, se si vuole scamparla.

Ade ha detto...

L'ideale sarebbe il Canada, ma noi ormai siamo in età da pensione e non abbiamo una vita davanti.......

Niki Leone ha detto...

@ Ade, che poi tutti stanno restringendo le possibilità di avere visti lunghi. Anche il Canada. Tra un po'non ci si potrà più muovere.