domenica 16 febbraio 2014

Apollo oggi lavora in grande

Mi ha sempre affascinata la storia di Cassandra e del vendicativo Apollo. Ma i tempi cambiano a anche Apollo si è messo a lavorare a livello industriale, di grande produzione. Non ha maledetto le Cassandre del mondo, forse sono troppe e poi non gli intressano così tanto, invece il suo perverso senso dell'umorismo ha fatto cadere la sua maledizione sulle masse. Forse, in fondo, mutevole com'è, è arrabbiato con loro per aver trattato male la principessa troiana, così l'ha vendicata, dopo tanti secoli, rendendole impermeabili alla verità.

Da qualche anno seguo grazie ad internet, una serie di personaggi notevoli e di siti interessanti. Nel 2004/2005 ho sentito che si stava preparando qualche cosa di brutto. Me lo sentivo nelle ossa e volevo essere preparata. Così ho cominciato a cercare risposte nel web. Ci ho impiegato del tempo a trovare i canali giusti, ma alla fine li ho trovati.
E quando li ho trovati, per capire bene cosa dicevano, mi sono messa a studiare testi di storia e di economia.
Le persone che seguo hanno previsto con largo anticipo che effetto avrebbe avuto l'Euro sull'Europa, come hanno visto con largo anticipo molte cose poi puntualmente successe in questi anni. Un esempio grosso è la crisi del 2008. O lo scandalo del Libor. O la progressiva rarefazione delle libertà individuali.
Non sono stupidi, sono persone colte, toste, informatissime e, molti di loro, sono grandi investitori. Gente che se sbaglia finisce a gambe all'aria, non economisti, che parlano di economia e la manipolano, senza aver mai rischiato di loro un centesimo... O politici, il cui mestiere è mentire alla gente, o giornalisti venduti (uno di loro ha coniato il termine "pressitute", non credo serva la traduzione).
Tutti loro sono profondamente convinti che la crisi vera deve ancora arrivare. Jim, che ha 75 anni ed è considerato un Maestro nel mondo degli investimenti, sta così male, pensando a quanta gente verrà travolta da questa crisi, che da due o tre anni sta tenendo una conferenza (gratuita) al mese (a volte due), in vari posti nel mondo per spiegare alla gente cosa sta succedendo e come cercare di proteggersi.
E' un uomo col cuore grande.
Si è creato una specie di network di persone e siti ed in questo network girano informazioni importanti. A volte vengono dai grandi media mondiali, a volte sono documenti ufficiali con la spiegazione (come nel caso del prelievo del 20% dai bonifici delgi italiani residenti all'estero), a volte sono notizie riservate da insider del sistema, come quelle di Andrew McGuire. Messe insieme danno un'immagine molto chiara e terribile di cosa sta succedendo.
Perché, questa volta, sta franando l'intero sistema e nessuno sa esattamente cosa succederà. L'unico esempio che gira è la caduta dell'impero romano, ma allora il danno fatto era minimo rispetto a quello che è stato fatto nel secolo scorso (e che continuano imperterrite a fare anche ora) da banche, corporation e governi. Un altro esempio citato spesso, ma è considerato un evento in scala molto minore rispetto a quello che ci aspetta, è la crisi del '29 e la conseguente seconda guerra mondiale. Le similitudini economiche sono agghiaccianti.
Certi giorni, come ieri, la messe di notizie orribili (il network di siti raccoglie notizie in tutto il mondo, perché, che ci piaccia o no, se succede una cosa in, poniamo, Corea del Sud, è una cosa che riguarda tutti, non solo loro) è tale e tanta che mi sono sentita travolta.
Non per Dario e per me. Noi, male che vada, abbiamo amici in posti fuori dal mondo nei quali possiamo ritirarci a vivere in pace gli ultimi anni della nostra vita. E vi confesso che per me, la visione di una cella di monastero sull'Himalaya (dotata di una rudimentale stufa, ovviamente) ha un'attrattiva molto forte.
Sto male soprattutto per i ragazzi, i giovani.
Questo mondo marcio li ha depredati perfino della speranza. La società turbo materialista in cui sono cresciuti non li ha resi forti, indipendenti, ma li ha cresciuti fragili e insicuri. E a me, pensare a loro, fa stringere il cuore. Vorrei fare qualche cosa, vorrei difenderli, aiutarli, dare loro delle possibilità... vorrei.
E mi sento pure peggio per le persone anziane, che non hanno dalla loro nemmeno la forza fisica.

Continuo a sperare che il karma mi metta in condizione di creare qualche cosa che contribuisca alla crescita della parte sana del mondo (che, per fortuna, esiste ed è bellissima). Forse, stavolta, con il connubio cucina-medicine, ho finalmente beccato il "mio" modo di essere utile. Come diceva l'altro ieri Sergio C'es-tout "perché se uno non è cosciente neanche di quel che mette in pancia, che razza di libertà puo' avere?"
Ed ha ragione! :-)

Sucede poi ogni tanto, come ieri, che un'anima pia formata sui mass media di regime mi scrive dicendo che sono negativa e che l'Italia non ha bisogno di gente negativa come me e cosa ci sono tornata a fare, in Italia, visto che non mi piace e poi conclude, molto politicamente corretta, facendomi gli auguri. Perché l'importante, lo sapete, è essere politicamente corretti, fa parte della nuova religione mondiale,
Insieme al credo, molto new age, che "bisogna essere positivi", vedere il bicchiere pieno...
Certo. Come gli ebrei della Germania prima della notte dei cristalli. Alcuni avevano visto i segni del disastro imminente e se ne erano andati. Le Cassandre si sono messe al riparo. Gli altri...la maggior parte...
Quando l'onda colpisce è ormai troppo tardi per scappare.

Così ieri mi è venuto un nervoso tremendo. Le notizie della giornata più la ciliegina serale (ero anche stanca, devo dire, ieri ho esagerato un pelo)... mi veniva da prendere a calci i muri.
Poi mi sono costretta a rilassarmi e ho pensato all'ineluttabilità dei karma molto forti. Non è che una se ne può lavare le mani, finché esiste una speranza, anche minima, di essere utile, bisogna provarci, ma non si deve avere attaccamento per i risultati.
Ci si prova, seriamente, mettendocela tutta. Si è felici quando qualcuno ne trae beneficio. Ma ci si rilassa e NON ci si arrabbia quando la maggioranza ti sputa addosso.
Al massimo si apre l'ombrello ;-)

p.s. Da oggi in poi i commenti stupidi/maligni/disinformati verranno cassati senza pietà. Devo adeguarmi a me stessa, non solo dire che detesto il politicamente corretto. Devo imparare ad agire come penso. E mi costa, perché, da buon cancro, i metodi diretti non sono il mio pane!

p.p.s. Se volete una lista di siti da seguire (ma poi mettete in conto un paio di ore al giorno di letture) sono disponibile. Posso anche fornirvi una bibiografia. Ovviamente non posso passarvi i rapporti strettamente personali.

p.p.s. E' assurdo vedere come certe persone mi detestino ma continuino a seguirmi. Mi chiedo perché!

p.p.p.s. Mi riferisco ad un commento arrivato stamattina, che, ovviamente, non ho pubblicato.

8 commenti:

schatten ha detto...

Cara Niki, trovo il tuo punto di vista sempre interessante e naturalmente accoglierei con favore la tua lista di siti; sto parecchio in rete alla ricerca delle informazioni che mi interessano e ampliare le mie fonti personali non potrebbe che farmi piacere. Inoltre tu conosci la mia situazione (ci siamo scritte in privato) e non ti nego che la prospettiva del futuro,gravata da problemi familiari così' enormi mi inquieta non poco.
Se vorrai essere così gentile da aiutarmi ancora una volta te ne sarei davvero grata.
Ti ringrazio per il tuo blog e per continuare a postare nonostante tutto.

Niki Leone ha detto...

@ schatten, ho cercato il tuo email ma non lo trovo, mi fai un favore mi scrivi di nuovo? Mi scrive un sacco di gente e ho la mail intasata e io sono disordinatissima...porta pazienza!

Sandra ha detto...

Ciao Niki! Sarei curiosa di spulciare qualcuno di quei siti, il mio preferito ha chiuso i battenti da un po' e sono a caccia di uno o più sostituti. Se ti va, manda la lista anche a me, grazie mille! Certo che per leggere certe notizie ci vuole forza, anche perchè molte di quelle persone (che molti chiamano catastrofisti)sono davvero negative... mi spiego: la verità fa male, non voglio bugie rassicuranti! Ma sapere che andrà male e non poterci fare niente non serve a molto... insomma, molti non propongono neanche idee per limitare i danni (se possibile), sanno solo lamentarsi, non è un atteggiamento che apprezzo, cerco di essere più positiva! è anche per questo che è bello leggerti, in ogni sventura trovi qualcosa di bello, sia anche solo una tazza di te o una coperta calda e morbida... o un sorriso amico! Ciao, stammi bene, Sandra

Niki Leone ha detto...

@ Sandra, scrivimi una email così ti invio la lista :-)
abbraccione!

Anto Reg ha detto...

Grazie Niki per tutte le informazioni che ci dai. Ti ho già scritto in privato e lo rifarò, perché desidero continuare a rimanere al corrente della reale situazione. Non ho molto tempo per frequentare la rete e voglio essere sicura di capitare nei posti giusti per capire quello che veramente succede e avere una visione a più ampio raggio.
Antonella

Ade ha detto...

Visto che sei.....disordinatissima ed hai il sevizio di posta intasata , non potresti mettere i link di questi siti sul tuo blog ?

Niki Leone ha detto...

@ Anto Reg, piacere mio.

@ Ade, si, potrei, ma immagino già la quantità industriale di offese che mi arriverebbe dagli statalisti convinti. Non ho voglia di leggere cattiverie, sono ancora un po'scossa per la storia di Dario :-) Dai, sforzati che ti invio l'elenco. La confusione sopracitata si riferisce a persone che mi hanno mandato email su altri soggetti tempo fa, mi arrivano troppe email, io rispondo a tutti, ma ho la memoria di una sotto stress, se il nome sulla email e quello sui commenti sono diversi... dopo un mese io non me lo ricordo...:-(

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

anche io mi sento angosciata Niki, e a volte tocca "aprire l'ombrello" anche a me "sono una catastrofista"... ti scrivo, i link mi interessano...
ti anzi, vi, abbraccio!